Dal web

Le extension rovinano i capelli? Ecco consigli e informazioni – Cosmopolitan

Prima di allungare o infoltire la chioma, ecco tutto quello che c’è da sapere su questa tecnica di styling
Cambiare: un verbo che nel mondo del beauty sembra non avere confini e spaventare nessuno. Cambiare per dare una forma alla propria personalità, estrosità e irriverenza. Cambiare per piacersi di più, e perché no, piacere anche agli altri. Make-up nude, eccentrici e bizzarri, tagli di capelli lunghi, corti, rasati, colori naturali o sulle note dell’arcobaleno. A volte, però, cambiare può anche spaventare e dare adito a dubbi e domande del tipo: “Come mi starà? e se poi non mi piace? mi farà male alla pelle o ai capelli?”

A post shared by Dimitris Giannetos (@dimitrishair)

Tra le mille possibilità che il mondo del beauty ci offre, a volte è normale non sapere a cosa si va incontro, proprio perché le informazioni sono così tante che è impossibile conoscere tutto. Una di queste è rappresentata dalle extension per capelli, una soluzione ottimale per chi volesse provare a infoltire la chioma, allungarla, magari dopo un taglio drastico, o più semplicemente sperimentare e vedersi in vesti nuove e sempre diverse. Una domanda che molti si pongono è se questa tecnica di allungamento artificiale può avere delle contoindicazioni per il benessere dei capelli. Per questo, abbiamo deciso di rivolgerci a un’esperto del settore, che potesse fornirci tutte le informazioni e i consigli rispetto al tema. Risponde alle nostre domande Giorgia Calisi, titolare di Alta Roma Salon, centro Top Rated iscritto a Treatwell, il portale leader in Europa nella prenotazione online di servizi beauty e wellness.
A post shared by Jennifer Lopez (@jlo)

In linea generale, se il cuoio capelluto è sano e i capelli non sono rovinati, le extension non sono dannose per i capelli, a patto che vengano applicate e smontate da un esperto e che si mantengano curate e pulite nella quotidianità.

Ogni tipologia di capello vuole la sua extension. Esistono infatti diversi fattori da considerare nella scelta della migliore tecnica di allungamento artificiale della chioma, come lo stato di salute e lo spessore dei capelli, senza dimenticare ovviamente le esigenze di ogni singolo cliente. Per capelli sottili si consigliano le micro-ciocche in cheratina (o polimero vegetale) che viene scaldata fungendo così da collante sulla radice, mentre per capelli più forti e spessi si può optare per le ciocche con micro-ring, ovvero degli anellini in rame ipoallergenico rivestiti di silicone ai quali vengono agganciate le ciocche. Quando è richiesto un montaggio veloce, per eventi di breve durata come per esempio i matrimoni, una soluzione pratica e molto amata sono le extension adesive, incollate cioè con una striscia di colla resistente all’acqua, o addirittura con clip.
Veri o finti? Dipende dai desiderata, in termini di qualità, di ogni cliente. Le extension realizzate con capelli veri hanno un costo leggermente più alto di quelle sintetiche ma promettono un effetto molto più naturale, oltre a una migliore facilità di gestione. Basta infatti lavarle e metterle in piega come si fa normalmente con la chioma naturale.
La durata delle extension varia a seconda della tipologia. Quelle adesive, ad esempio, possono essere tenute per un mese e poi riattaccate semplicemente rinnovando la striscia di colla posta alla radice dei capelli. Quelle con la cheratina arrivano a durare fino a 4 mesi, considerando sempre un controllo dall’esperto ogni 30 giorni per verificare lo stato di salute sia del capello che delle extension.
Oltre a fare una visita con cadenza mensile dal proprio parrucchiere di fiducia, ci sono pochi e semplici accorgimenti da seguire a casa. Innanzitutto, la spazzolatura delle extension deve avvenire con mano delicata e ferma sulla radice per evitarne lo spezzamento. La stessa gentilezza la si deve avere nel lavaggio, da fare non tutti i giorni, senza sfregamenti troppo energici e se possibile a testa in giù nel lavandino. Per quanto riguarda l’asciugatura, meglio quella al naturale evitando fonti di calore dirette come phon e piastre soprattutto in caso di extension sintetiche.
Dopo aver rimosso le extension, per superare lo shock momentaneo di sentirsi “senza più capelli”, basta effettuare degli impacchi nutrienti e rinforzanti sulla chioma naturale e aspettare almeno sei mesi per una nuova applicazione di extension, dando magari una sforbiciata alle punte per dare nuova vita ai capelli.

source

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.