Dal web

Xiaomi: ecco quali modelli hanno l'opzione Memory Extension – GizChina.it

Una delle novità software che abbiamo visto introdurre di recente si chiama Virtual RAM e riguarda vari produttori, fra cui anche Xiaomi. Siamo arrivati ad un punto in cui le compagnie stanno preferendo sfruttare il software e non soltanto l’hardware per aumentare le prestazioni. Specialmente per quanto riguarda la gestione delle app in background, che fino a qualche anno fa era un tallone d’Achille per molti dispositivi non di fascia alta. In particolare con quelle interfacce molto aggressiva sulla gestione della batteria, una gestione che spesso significa la chiusura di queste app. Anche per evitare che ciò accada, aziende come Xiaomi, ma anche OPPO, vivo e OnePlus stanno implementando questa RAM virtuale.
Ultimo aggiornamento: 25 ottobre
Se vi steste chiedendo come funziona il concetto di Virtual RAM, ve l’ho spiegato nel dettaglio in questo articolo dedicato. Il succo è il seguente: prendere dalla ROM GB in prestito per darli temporaneamente alla RAM. In questo modo, lo smartphone può aumentare la RAM alla bisogna, andando oltre i GB presenti fisicamente con una simulazione hardware/software. Era aprile 2021 quando questa novità veniva avvistata all’interno della MIUI Beta, ma adesso si sta concretizzando. Vi abbiamo già segnalato l’aggiornamento che l’ha introdotta a bordo di Redmi Note 10 Pro 5G, ma si sta già espandendo a diversi altri modelli.
Qua di seguito trovate la lista degli smartphone Xiaomi che stanno ricevendo l’aggiornamento alla MIUI 12.5 che comprende l’aggiunta della modalità Memory Extension. Premetto che non è una lista completa, dato che altri modelli si aggiungeranno nel corso del tempo (cercherò di aggiornarla), e che i modelli indicati potrebbero non avere questa feature su tutte le ROM. Se il vostro Xiaomi Mi 10, per esempio, non l’avesse ancora, significa che sulla ROM che avete non è ancora stata implementata.
Nonostante Memory Extension sia una funzionalità che potrebbe giovare in particolare ai modelli meno dotati a livello hardware, Xiaomi l’ha inizialmente introdotta sui top di gamma delle ultime generazioni. Ciò significa tutti i modelli dotati di MIUI 12.5 e SoC Qualcomm Snapdragon 888, 870 e 865. Ma con il passare del tempo arriverà anche sui mid-range, come già accaduto su alcuni modelli. Qua di seguito trovate l’elenco, che aggiorneremo nel corso del tempo:
Ecco, invece, quali modelli potrebbero ricevere l’aggiornamento in questione:
Per il momento la novità sta via via venendo introdotta con la MIUI 12.5 China Beta, perciò non è ancora dato sapere se e quando verrà portata anche sulle release occidentali. Quindi le opzioni sono due: o installate la Beta cinese, oppure vi affidate ai porting europei di Xiaomi.eu.
Proscenic F20Proscenic F20

source

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.